In cantina si cerca di rispettare al massimo l’uva effettuando per i vini giovani vinificazioni delicate e lunghe macerazione anche di 60 giorni per il Barolo. Per le fermentazioni (alcolica e malolattica) si utilizzando solamente lieviti e batteri  indigeni.

I travasi sono limitati al minimo e quindi anche l’utilizzo della anidride solforosa.

Il vino affina in vasche di acciaio e in botti e barrique di rovere francese.

Prima dell’imbottigliamento il vino non subisce nessun processo chimico; le eventuali chiarifiche sono effettuate solamente con metodi tradizionali.

_MG_6619